Gli occhi degli altri

Si sente spesso dire che la parte migliore di questo mestiere è il sopralluogo. Provare un percorso, cercare i sentieri, esplorare (non a caso la nostra associazione si chiama “Camminando ed Esplorando”!), scegliere il tratto migliore, ma fondamentalmente scoprire, diciamocelo, è una delle esperienze più esaltanti della vita. “Riempirsi gli occhi” di un luogo, ma riempirsene…

Intermezzo

Corriera di ritorno da Rieti. Accanto a me si siede sta tipa. È tutta magra, tonica, fresca.Io sono sudata, impolverata, grassa, con la magliettazza da trekking, gli scarponi, probabile che puzzo come una carpa morta da tre giorni. Lei ha pure un vestito caruccio, di quelli che piacciono a me, con una fantasia a rombi…

Le guide vengono da Marte, i partecipanti da Venere

“Quindi fai la guida nelle escursioni” “Eh” “Ma guidi proprio tu” “Mh” “Cioè, studi i percorsi e poi ci porti della gente, da sola” “Mh-hm” “Senza nessuno che….” “Si, senza nessun MASCHIO che” (e poi mi metto a parlare del tempo) Ebbene si, benvenuti nel 2016 in Italia, non siamo nel 1821 nel Regno delle…

Il vallone delle Femmine Ardite

(sbagliando si trova) Zompo Lo Schioppo è il paradiso a due passi da Roma. Vabè, uno dei tanti in realtà, ma io sopratutto per certi posti mi stupisco quando mi dicono “non l’ho mai sentito”. Il nome rimanda alla cascata principale, che fa uno zompo, appunto, di ottanta metri, un’immagine davvero emozionante quando ci si…

Ritorno ai Simbruini

Mancavo da anni, e loro mi accolgono con nuvole accigliate di sdegno su un orizzonte molto vicino. Loro, i miei Simbruini, che si estendono al confine tra Lazio e Abruzzo, e vantano pianori carsici di sorprendente bellezza. Loro, i miei Simbruini, con cui ho un ventennale rapporto di odio/amore. Prima venne l’odio, nella mia adolescenza,…

Solo la pioggia ci ha fermati

E mi ritrovo da sola su sto cavolo di cammino di San Benedetto. Dovevamo essere due guide, ma alla fine di una vicenda di rara sgradevolezza, mi ritrovo sorprendentemente scompagnata. Dopo una iniziale presa a malissimo (paura, senso di inadeguatezza, mancanza di punti di riferimento) mi tiro su e me ne vado da Feltrinelli, dove…

Come tutto è cominciato

Tutto è cominciato una mattina in un ufficio qualsiasi del centro di Roma. E quando dico “centro di Roma” intendo proprio quel centro di bellezza inarrivabile che tutti i turisti sognano mentre vivono in posti che finiscono in “ate” o in “dorf” dove piove sempre e il massimo di antichità è nel loro frigo. Io quel…